Italia verso Portogallo: chi al posto di Balotelli e Insigne?

I

L’Italia di ieri ha deluso. Non sono un CT, ma il calcio lo seguo da una vita e sapete la mia capacità unica nell’azzeccare i pronostici, qualcosa (mi permetterete) la conosco. Ad esempio quando ho proposto i miei 11 titolari non avevo messo alcuni giocatori che erano sottotono con le loro squadre di club come ad esempio Pellegrini e Insigne, così come non avevo messo Balotelli poiché troppo discontinuo e simbolo del passato. Concentrandosi sull’attacco avevo proposto il tridente Immobile, Bernardeschi e Berardi.
Anche Immobile non è in uno splendido periodo di forma con la Lazio, ma è quello che rappresenta per me il futuro della nazionale insieme a Belotti, quindi lo preferisco di gran lunga a Balotelli. Il giocatore del Nizza gioca in un campionato da Serie B e fa parlare di se più per quello che fa fuori, che in campo. Berardi e Bernardeschi sono invece due giocatori in ottima forma in campionato.
Alla fine Roberto Mancini dei tre da me proposti ha schierato solo Bernardeschi che si è dovuto sobbarcare da solo il peso delle tre punte e proprio da lui sono arrivate le uniche due occasioni da rete.
Quindi ipotizzando di nuovo le tre punte, al posto degli spenti Balotelli e Insigne chi schierereste per la prossima contro il Portogallo?

PS: aggiungo una nota, non mi piace affatto il titolo della Gazzetta di oggi che parla di Jorginho come salvatore della patria: ma stiamo scherzando? Proprio da un suo errore è nato il goal della Polonia.

Vedi il calcio

Clicca qui per vedere il calcio in streaming con DAZN (1 mese gratis)

               

12 commenti

  • Da parte mia confermo il tridente Immobile, Bernardeschi e Berardi. Questi tre possono giocare in diversi grazie alla duttilità del giocatore della Juventus: a sinistra, a destra o magari dietro i due attaccanti come rifinitore.

  • Lo ave già detto in fase di formazione, Chiesa viene prima di Insigne, Balotelli è una scelta assurda, giocatore sopravvalutato e fuori forma perdipiu. Va aggiunto un difensore per proteggere la difesa e permettere ai terzine di fare quello che sanno fare, cioè attaccare. Al posto di Balotelli per me immobile è Belotti pari sono, butterei volentieri un occhio a Pellegri

  • Anche io sono d’accordo su Jorginho.
    Per l’attacco, mi piacerebbe vedere insieme a Bernardeschi, Belotti e Berardi.
    Il miglior tridente che attualmente possiamo permetterci.

  • Buogiorno, per me l’attacco ideale è Immobile Chiesa Bernardeschi, Belotti primo cambio di Immobile, Insigne da inserire negli ultimi 20 minuti se necessario. E perchè non convocare Pellegri?
    Balotelli può rimanere in spiaggia a NIzza.

  • Jorginho è stato “graziato” dalle critiche per la rete segnata su rigore, altrimenti nettamente insufficiente. Dopo le prime righe avevo in mente la tua stessa analisi, ma mi hai anticipato:Balotelli ingiudicabile essendo un “campione” nella Ligue 1 (chissà perchè Buffon è andato proprio lì…). Al di là di questo come ho già precedentemente esposto il problema di questa Italia è il centrocampo. Io ho sempre fatto il difensore in vita mia, ma il centrocampo è il nucleo principale della squadra: filtra per la difesa e costruisce per l’attacco; se manca o è debole tutta la squadra ne risente . (Guardate Conte ha vinto diversi campionati con Quagliarella, Matri e Vucinic in attacco ma a centrocampo aveva Pirlo, Vidal, Marchisio dei tempi d’oro).

  • Io non lascerei mai fuori uno come Chiesa, affiancati ad Immobile e il Berna, credo siano per ora loro i tre su cui puntare per costruire un attacco molto forte, nel centrocampo mi torna un nome che ormai non sento più al posto di Jorginho ed è Verratti ma che fine ha fatto???

Di Giulio Giorgetti

Commenti recenti

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Altri siti