Nazionale: vi è piaciuta questa nuova Italia?

N

L’Italia ha pareggiato per 1-1 contro l’Ucraina, ma sul piano del gioco è cresciuta moltissimo rispetto all’epoca Ventura e alla primissima gestione Mancini. Malgrado la solita bella prestazione di Bernardeschi, suo il goal dell’1-0, gli azzurri non sono riusciti a vincere e ora la vittoria manca da poco più di un anno; si tratta di un dato incredibile, ma questi sono i fatti.
Dopo questa importante amichevole ci aspetta la Polonia domenica, partita di Nations League, e Mancini dovrà ragionare se confermare la squadra senza una punta centrale vera schierata nell’undici iniziale contro l’Ucraina, o se inserire Immobile. Stando ai fatti l’inserimento dell’attaccante laziale non ha portato bene, entrato al posto di Bernardeschi sull’1-0 subito dopo che l’ex viola ha realizzato l’1-0 e ora il CT della nazionale avrà da meditare.

Ecco il tabellino della Gara:

ITALIA (4-3-3) Donnarumma; Florenzi (39st Piccini), Bonucci, Chiellini, Biraghi (43st. Criscito); Verratti (25st Bonaventura), Jorginho, Barella (33st Pellegrini); Bernardeschi (12st Immobile), Insigne (33st Berardi), Chiesa.

La domanda del giorno è: vi è piaciuta questa Italia?

Vedi il calcio

Clicca qui per vedere il calcio in streaming con DAZN (1 mese gratis)

               

9 commenti

  • Sì, l’Italia di ieri mi è piaciuta e ho notato che per la prima volta c’erano tutti, nessun “imboscato”. Sono tante le partite in cui non ho visto infatti Verratti, altre dove ho visto Insigne andare via dal ritiro della nazionale e poi giocare con il Napoli in campionato dopo pochi giorni e stavolta invece c’erano tutti. Credo che il primo messaggio sia proprio questo: gli italiani vogliono tornare grandi e vogliono esserci, questo è già un buon inizio.
    Sarà sfortuna, saranno dei maledetti e fastidiosi infortuni, ma una squadra così completa è la prima volta che la vedo e, sarà un caso, il livello si è alzato subito.
    Bernardeschi è ormai il giocatore che sapevo sarebbe diventato: l’uomo su cui puntare per questo nuovo ciclo della nazionale. Aveva il numero 20, ma dovrebbe avere il numero 10. Forte in ogni reparto del campo avanzato. da sinistra a desta al centro, e sempre pronto a fare quel qualcosa in più per aiutare la sua squadra a vincere. Ieri è stato il migliore in campo, ha segnato e poi Mancini lo ha tolto sull’1-0, forse un errore o forse no, dopotutto era un’amichevole e probabilmente è stato più facile sostituire un Bernardeschi che aveva appena fatto goal che un Insigne sottotono.
    Chiesa e Barella si sono inseriti subito bene in questa nuova Italia e mi sono piaciuti, Insigne non si discute è bravo, non è quello che fa la differenza perché altrimenti saremmo andati ai mondiali (durante le qualificazioni lui era il titolare e Bernardeschi appena convocato in panchina), ma più giocatori forti ci sono meglio è: quando gli avversarsi si trovano davanti Chiesa, Bernardeschi e Insigne di sicuro hanno paura.
    Per questa nuova Italia partirei da Bernardeschi fisso, gli altri possono girare a seconda di chi è più in forma, una volta potrà esserlo Insigne, una volta Chiesa, una volta Berardi, a volte magari due di questi tre.
    Invece credo che serva una punta centrale, il falso nove lo vedo solo come uno schema emergenziale, non un qualcosa da fare in maniera sistemica.
    Sono curioso di vedere quindi come ci muoveremo contro la Polonia, in ogni caso ho visto un’Italia fatta di giocatori che hanno voglia di correre e fare bene, quindi falso nove o no, credo che ci divertiremo. Giocare bene è il primo viatico per vincere con continuità, la prima cosa intanto è tornare ad ottenere tre punti, è incredibile pensare che è più di un anno che la nazionale non fa esultare gli italiani.

  • Si la Nazionale mi è piaciuta. Dobbiamo ancora crescere ma mi piace. Barella mi piace molto, giovane e senza paura, può diventare fondamentale. Sinceramente mi è piaciuta la fase offensiva del primo tempo, nel secondo con la prima punta di ruolo siamo sembrati meno incisivi. Adesso in Polonia per vincere. Forza Azzurri.

  • Ciao Giulio buongiorno. La prestazione dell Italia di ieri non mi ha fatto impazzire. Se é vero che sicuramente la squadra é cresciuta, ho visto ancora una nazionale troppo macchinosa sia in fase offensiva che difensiva. In attacco è mamcato il cinismo di concretizzare le occasiono avute, in difesa quasi dobbiamo ringraziare non aver subito il secondo goal… Siamo cresciuti, ma le grandi nazionali restano anni luce avanti a noi. Ciao e buongiorno a tutto il popolo di Qscsport.

  • A me è piaciuta. Ieri, finalmente, sì è vista una squadra che gioca e si diverte.
    Lì davanti attualmente devono giocare Bernardeschi, Insigne e Chiesa, i 3 con più talento ed in forma smagliante. La difesa è affidabile, il centrocampo cresce, insomma siamo sulla buona strada. Avanti così. I risultati presto arriveranno.

  • Buongiorno, con la partita di ieri sera è stato fatto un passo avanti nel percorso di miglioramento, ma sono appena partiti c’è molto da fare, spero crescano in fretta e ci facciano vedere partite da Nazionale Italiana. Mi sono piaciuti Bernardeschi e Barella

  • Io sarò ben felice di essere smentito ma alla luce di quello visto ieri, seppur amichevole, non mi fa ben sperare per il futuro. Facciamo fatica contro l’Ucraina (il gol di Berna è dovuto ad una papera del portiere, siamo onesti) figuriamoci quando verranno altre squadre molto più forti di quella affrontata ieri. Ennesimo cambio di giocatori, segno che Mancini vuole trovare una base su cui puntare ma ad oggi, almeno la penso così, siamo davvero messi molto male.

  • Buongiorno a tutti, l’Italia mi è piaciuta di più rispetto alle ultime uscite e anche se c’è ancora molto da migliorare penso
    che ci sia da essere fiduciosi perché la strada è quella giusta per tornare a essere competitivi. Forza azzurri!

  • Bernardeschi, Chiesa e Insigne non sono solo i 3 attaccanti italiani più forti, ma anche i giocatori italiani più forti, quindi devono giocare tutti e tre.
    Continuo a pensare che dietro serve il terzo difensore, per valorizzare Bonucci, i terzini che attaccano bene ma difendono male, e consolidare una fase difensiva troppo precaria.
    Al momento si potrebbe pensare di sfruttare Pellegrini trequartista, la fortunata mossa di Di Francesco che ha risollevato la Roma, mettendolo dietro a un Bernardeschi prima punta stile Totti, con ai lati Chiesa e Insigne che si scambiano posizione.
    Uno dei due centrali deve essere Barella, ce ne vorrebbe un altro di quantità e qualità come lui, io proverei Cristante o Mandragora, anche perché servono pure centimetri e chili
    La vittoria sta per arrivare…

  • Ciao a tutti!
    Sì mi è piaciuta.. finalmente un po’ di gioco.
    Giusto far giocare giocatori con i piedi buoni, ma servirebbe qualche centimetro in più!
    Serve assolutamente un attaccante con il fiuto del gol… ora di palloni ne arrivano!
    Bisogna assolutamente continuare a dar fiducia ai giovani e a convocare solo chi è in forma.

Commenti recenti

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Altri siti